Il profumo del cisto, del mirto, del rosmarino selvatico e delle ginestre si espandono dentro di me.
voglio tornare al mare, promessa di futuro e avventura.
Momento Creativo (Efesto)
Momento creativo
Il lancio della rete con le sue speranze.
Vita e Fede nel lancio di una rete la speranza di mangiare o patire? Speranza, abilità, fortuna, paura…. l’uomo di fronte a questo ha sempre cercato il modo di scaricare un po di angosce verso qualcosa o qualcuno. Fino ad ora i più verso una religione o una fede. Se non ci si interroga sempre si muore dentro.
Non vendo speranze o certezza…. e poi la fede di un altro non vale.
Le mie montagne. Verso Cortina
Camminare nel bosco mi coinvolge a pieno.
Stare nella penombra per veder all’improvviso la luce che filtra tra gli alberi, pezzi di cielo incorniciati nel verde.
Odore di sfagno, di funghi, resina, tiglio o ciclamini.
Soffice strato di foglie sotto le scarpe.
La corteccia liscia di faggio o betulla. La ruvida di leccio o quercia. La profumata di abete.
Il gusto di una fragola o una mora.
Un branco di cince che passa, una poiana in alto o il capriolo che si allontana spaventato. Alla sera civette e gufi che si chiamano attraverso la valle.
I miei sensi si espandono e mi sento io stesso albero o uccello, roccia o fiore, ruscello o azzurro cielo.
Tanto che a volte mi stupisco di essere ritornato sulla nuda terra.
Il profumo del mirto mi raggiunge sulla riva. Cappuccino e brioche possono aspettare!
Lungolago. Il tepore della sera mentre le barche si fermano.
Maremma con i pini marittimi che fanno barriera contro la luce.
Benessere o essere bene sembra la domanda che ci pone la Toscana.
Isola d’Elba – Marina di Campo: tra Mare e Cielo
Trabucco
In ricordo dell’Amazzonia
Toscana – Baia di Baratti – Vento. Spiaggia nera per gli scarti di fusione degli etruschi.
Vicolo di Napoli
Thbourida (Marocco)
Vita Leta
Prato fiorito
18 metri
Jesolo in darsena – la notte con le sue presenze amiche.
Trabucco della costa dei trabucchi